Parliamo di alluminio

L'alluminio è un elemento comunissimo in natura e si trova sotto forma di ossidi di alluminio (bauxite). Le riserve di bauxite al momento sono garantite per centinaia di anni, tuttavia oggi circa un terzo dell'alluminio utilizzato è ricavato da oggetti di alluminio riciclati. L’alluminio è un materiale pulito, altamente sostenibile dal punto di vista ecologico, grazie alla ridotta quantità di energia necessaria per lavorarlo e alla infinita possibilità di riciclo. Resistente all'ossidazione e all'usura, permette svariate finiture e colori , per garantire versatilità architettonica, massima funzionalità e leggerezza.

 

Nel caso di profilati per la costruzione di serramenti, l'alluminio si presenta sotto forma di lega con altri elementi chimici quali il magnesio, il silicio, il manganese, lo zinco, il rame ecc.. che migliorano fortemente le proprietà meccaniche di durezza, lavorabilità , resistenza ecc.

Isolamento termico

L’alluminio è un metallo ad alta conduzione termica. Quando la temperatura esterna è di molti gradi inferiore a quella presente in una stanza, l’alluminio instaura un flusso termico contribuendo al trasferimento del calore dall’ambiente interno e quello esterno. Questo effetto è detto ponte termico. Maggiore è la differenza di temperatura tra i due ambienti, maggiore sarà la quantità e la velocità del calore, in una unità di tempo, trasferita all’ambiente esterno. Questo significa che parte del calore generato dal nostro impianto di riscaldamento o raffrescamento andrà perso.

Per ridurre l’effetto ponte due profilati in alluminio sono meccanicamente uniti da 2 barrette di poliammide che interrompono la continuità della struttura di alluminio. Questa soluzione è definita, taglio termico proprio perché la conduzione termica viene interrotta, ”tagliata” da questo materiale termoisolante. L’isolamento termico non ha stagione, quindi se in inverno avremo una minore dispersione di calore verso l’esterno, in estate avremo una minor dispersione del raffrescamento interno verso l’esterno.

In un serramento a taglio termico il vetro diventa una componente di rilievo.

I sistemi in alluminio a taglio termico ottengono i migliori risultati in termini di isolamento termico in combinazione con vetri ad alte prestazioni. Le prestazioni termiche del vetro aumentano se nella camera del vetro viene introdotto il gas Argon, che diminuisce il trasporto di aria calda verso l'esterno, e se sul lato interno della lastra viene applicata una pellicola a bassa emissività, che aumenta la capacità di tenuta. La camera del vetro deve sempre contenere sali che assorbono l'umidità all'interno della camera stessa, evitando così la formazione di condensa. Il bordo del vetro è completamente sigillato con colla a caldo.
I vetri a bassa emissività in inverno evitano la fuoriuscita di calore, ma non sono adatti a bloccare la luce solare, in questo caso si consiglia di utilizzare il vetro selettivo, che trattiene il calore in inverno e lo riflette in estate, evitando così la luce solare diretta, ma riducendo anche i costi di condizionamento estivo.